Leggi e regolamenti

20 Gennaio 2012

Snellimento delle procedure in materia di prevenzione del rischio sismico

Con deliberazione n° 10/2012 del 13.01.2012 la Giunta regionale ha approvato il regolamento regionale concernente “Snellimento delle procedure per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico“. Il suddetto regolamento stabilisce, in conformità a quanto previsto dal D.P.R. n° 380/01, i criteri e le modalità di presentazione dei progetti di costruzioni in zona sismica, per la denuncia dell’inizio dei lavori, per l’autorizzazione da parte della competente struttura tecnica regionale, nonché per l’adeguamento delle costruzioni esistenti alla nuova classificazione sismica e per l’espletamento dei controlli.
In attuazione dell’art. 27, comma 2, lettera a) della L.R. n° 21/2009, nell’ottica di uno snellimento delle procedure e del processo di modernizzazione e digitalizzazione della pubblica amministrazione, il regolamento, disciplina altresì, un sistema informatizzato denominato S.I.T.A.S. (Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche) che consente, per la gestione delle richiesta di autorizzazione sismica, la trasmissione elettronica dei flussi informativi tra Regione, utenti e sportello unico per l’edilizia.
In attesa della pubblicazione sul B.U.R.L. è disponibile in formato la copia dell’atto deliberativo, del relativo regolamento e degli allegati: delibera Giunta Regionale n. 10 del 13/01/2012.

Fonte: sito della Regione Lazio.

Ultimi articoli

Comunicazioni agli iscritti 11 Giugno 2024

INGEGNERI – ASSUNZIONI NEI COMUNI CON L’AVVISO DI SELEZIONE UNICA PER IDONEI – Candidature aperte

sono aperte le candidature per il terzo MAXI-AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA per la formazione e l’aggiornamento degli elenchi di idonei per le assunzioni a tempo indeterminato e determinato per diversi profili ai sensi dell’art.

Comunicazioni agli iscritti 11 Giugno 2024

PRIMA E SECONDA RATA MINIMI 2024: GIÀ DISPONIBILI I PAGOPA PER FACILITARE F24 E RATEAZIONI

È stata anticipata l’emissione dei PagoPA delle due rate dei minimi, per venire incontro alle richieste di chi vuole compensare subito con F24, rateizzare con InarcassaCard o scegliere quando pagare in funzione della propria disponibilità.

torna all'inizio del contenuto